Metro chiede ai fornitori di condividere la propria strategia commerciale. E con una lettera allega l’elenco degli sconti

A metà agosto, la filiale italiana di Metro, azienda tedesca della distribuzione e del cash and carry, ha inviato una delle consuete letterine ai suoi partner commerciali. “Gentile fornitore, in conseguenza del­le gravi difficoltà del mercato italiano e del calo dei consumi…”. L’incipit è lo stesso di tutte le lettere inviate dal­la Gdo alle aziende fornitrici, tanto da sembrare semplici fotocopie. “…Metro Italia Cash & Carry Spa ha deciso di raf­forzare il proprio modello distributivo evolvendo in un’offerta multi-canale…Saremmo pertanto lieti che, quale no­stro partner commerciale, condividesse con la nostra società questa iniziativa strategica”. Ed ecco arrivare poi, in due righe, il sunto della comunicazione. “A tal fine le inviamo in allegato una no­stra proposta di integrazione all’attua­le contratto che fa riferimento alla voce “Sconto canale C&C”. Insieme a questa lettera i fornitori hanno ricevuto anche il documento “Integrazione contratto esistente”, dove alla lunga lista degli sconti già praticati si aggiunge, appun­to, quello per il canale C+C o C&C, che dir si voglia. Il testo completo della lettera, l’elenco completo degli sconti e le clausole contrattuali saranno pubblicati sul prossimo numero di Salumi & Consumi, Formaggi & Consumi, Dolci & Consumi e Salati & Consumi, in uscita nei prossimi giorni.

 


ARTICOLI CORRELATI