Sisa: continua nel pv Buonissimo di Brescia l’iniziativa “La Provincia delle cose buone”

Brescia – Prosegue per tutto il mese di maggio, nel punto vendita Buonissimo di Brescia, il format più “tipico” della catena bolognese Sisa, la manifestazione “La Provincia delle cose buone”: 30 giorni di educazione alimentare e di piaceri per il palato a Km zero. Organizzata dall’assessorato all’Agricoltura della Provincia di Brescia, l’iniziativa punta a valorizzare la produzione locale. In programma quattro serate a tema con laboratori gratuiti tenuti da produttori ed esperti per terminare con cene mirate pensate per esaltare i sapori locali in cucina. Ma il maggio di Buonissimo con “La Provincia delle cose buone” non contempla solo appuntamenti tardo pomeridiani: anche durante il giorno sono previste degustazioni, isole di assaggio tipico e menù ai sapori del territorio. Il punto vendita Buonissimo di Brescia, terzo dopo Rovereto e San Benedetto del Tronto, occupa un palazzo storico nel cuore del centro storico e vanta quattro piani dedicati alle specialità enogastronomiche locali e del Bel Paese. In 3600 mq, vivono ogni giorno tre ristoranti, un’enoteca, un caffé letterario, un negozio per l’home care, una libreria, una scuola di cucina, ma anche un centro per la diffusione della cultura gastronomica del territorio. “La diffusione della cultura enogastronomica è uno degli obiettivi primari del nostro store” – spiega Valter Martini, amministratore di Buonissimo – “Ogni giorno ci sforziamo di perseguirlo proponendo ai nostri utenti una selezione smisurata di prodotti dell’eccellenza italiana e un calendario molto fitto di eventi per scoprirli, assaggiarli e conoscerne i produttori, poiché fare rete e creare sinergie è l’unica via attraverso la quale si può aumentare l’attenzione dei consumatori verso l’agroalimentare di filiera e di qualità. Buonissimo vuole essere per il territorio un catalizzatore di queste energie”. (NC)