Wal-Mart sostiene l’occupazione e i prodotti “Made in Usa”

Doppia mossa per Wal-Mart il gigante statunitense della Grande distribuzione, le cui entrate annuali ammontano a 444 miliardi di dollari. Raccogliendo l’appello del presidente Usa Barack Obama, la catena s’impegna a contribuire all’integrazione nel mercato del lavoro dei veterani di guerra. E promette di assumerne 100mila nei prossimi cinque anni. Non soltanto. Wal-Mart si è anche impegnata anche a comprare 50 miliardi di prodotti “Made in Usa” nei prossimi dieci anni per sostenere le manifatture nazionali. “Siamo la maggiore catena di negozi degli Stati Uniti”, ha dichiarato all’Associated Press Stuart Appelbaum, responsabile della rete vendite”, abbiamo un ruolo importante nell’economia nazionale e vogliamo contribuire a sostenere salari e posti di lavoro”.  Con questa scelta strategica il colosso, secondo alcuni osservatori però, punterebbe a riguadagnare la fiducia dei consumatori per risollevare l’immagine indebolita e duramente colpita dai recenti scandali. (RC)

Tags: ,

ARTICOLI CORRELATI