Bennet: libri tra i bancali dei prodotti freschi con l’iniziativa ‘Hungry for Culture’

2022-12-07T15:23:40+01:007 Dicembre 2022 - 15:23|Categorie: Retail|Tag: , , , |

Montano Lucino (Co) – Libri confezionati e messi in vendita tra i bancali dei prodotti freschi. È l’iniziativa ‘Hungry for Culture’ di Bennet, catena di ipermercati. In questo modo la letteratura viene paragonata ai beni di prima necessità, come il cibo, e Bennet ce lo spiega con il claim ‘Se il cibo ci nutre, è la cultura a renderci umani‘.

Secondo l’Istat il 60% degli italiani non legge neanche un libro durante l’anno. E secondo l’Eurostat l’Italia è tra i Paesi più a digiuno di lettura in Europa. “Come possiamo riportare la lettura al centro della vita quotidiana degli italiani?”, si è chiesta l’insegna. Ecco allora che nasce l’iniziativa ‘Hungry for Culture’, che, oltre ad essere una trovata di marketing, vuole promuovere il consumo culturale nel nostro Paese. Fra gli scaffali, anche dei cartelli motivazionali legati al concept della campagna. L’effetto sorpresa ha spinto diversi consumatori ad acquistare i libri proposti in questo modo.

Fu Enzo Ratti, fondatore del gruppo, ad avere l’intuizione di introdurre i classici della letteratura e i best seller tra gli scaffali dei supermercati, negli anni ’70. Oltre ai punti vendita fisici, l’operazione ‘Hungry for Culture’ coinvolge anche l’e-commerce di Bennet: raddoppiati i titoli a disposizione e inseriti suggerimenti di lettura durante l’acquisto. Inoltre la campagna è diffusa sui canali social dell’insegna.

Torna in cima