Torino: la protesta dei dipendenti ex Auchan non assunti da Conad

2020-11-24T09:05:14+01:0024 Novembre 2020 - 09:05|Categorie: Retail|Tag: , |

Torino – L’ipermercato ex Auchan di corso Romania, nel capoluogo piemontese, è uno dei numerosi punti vendita acquisiti da Conad. Ieri mattina, un centinaio di addetti non riassunti da Conad Nord Ovest hanno manifestato insieme ai sindacati. Secondo cui nel nuovo store sono previsti 154 dipendenti su 260. “Ma, secondo l’accordo nazionale siglato da noi, avrebbero dovuto essere riassorbiti tutti tramite un piano di ricollocazione”, spiega a La Stampa Sabatino Basile, della Cisl-Fisascat. “Il guaio è che Conad non ci ha dato garanzie e, se non avremo delle garanzie precise, dovremmo per forza percorrere le vie legali dove chiederemo a Conad di rispettare gli accordi, come è successo per tutti gli altri punti vendita che sono stati acquisiti da Conad in Piemonte”. Gli fanno eco i rappresentanti di Cgil Filcams e Uiltucs: “La riduzione della superficie di vendita attraverso il frazionamento della licenza richiesto dall’azienda non deve assolutamente essere uno scusante per non garantire il passaggio di tutti i lavoratori sotto la nuova proprietà”.

Torna in cima