Amazon aprirà il suo primo supermercato in California

Los Angeles (USA) — Passo indietro, o forse sarebbe meglio dire in avanti, da parte di Amazon sulla vendita di food & beverages. Il colosso dello shopping online, dopo l’acquisto nel 2017 della catena Whole Foods per 13,7 miliardi di dollari (506 negozi), ha annunciato l’intenzione di aprire nel gennaio 2020 il suo primo ‘grocery store’ a Woodland Hills, Los Angeles. Si tratterebbe di un negozio fisico, ma non è chiaro cosa avrà di diverso dagli altri supermercati. Concretamente l’unica certezza è relativa al personale: quattro assunzioni, manager incluso. Come riporta il Los Angeles Times, quello di Amazon comunque potrebbe essere semplicemente un esperimento, anche se l’intenzione è quella di diventare un “game changer”, un’innovatore del settore. “Ci piace essere pionieri, ci piace esplorare”, ha commentato l’amministratore delegato di Amazon Jeff Bezos, che ha aggiunto: “Ogni nuova impresa in cui abbiamo mai investito ha impiegato anni”. Nel frattempo, in parallelo ai servizi Amazon Fresh e Amazon Go, l’azienda sta “estraendo dati, esperienza e conoscenza del settore alimentare attraverso Whole Foods e altri suoi progetti”, ha affermato Juozas Kaziukenas, fondatore della società di ricerche Marketplace Pulse.
Marc Perrone, Presidente dell’Unione Internazionale dei Lavoratori Alimentari e Commerciali Uniti, è però stato caustico sulla novità targata Amazon, affermando che “l’aggressiva espansione del potere di mercato di Amazon cambia radicalmente l’economia del commercio al dettaglio e dei servizi del nostro Paese, finendo per eliminare il maggior numero possibile di lavoratori al dettaglio”.

Tags: , ,

ARTICOLI CORRELATI