Anno 2012: carrello della spesa più caro del 4,3%

Roma – Al top da quattro anni. Nel 2012, nonostante la frenata dell’inflazione registrata nel mese di dicembre (per un valore globale annuo che dovrebbe attestarsi intorno al 3%), a decollare è stato il carrello della spesa. Che è rincarato del 4,3% su base annua, secondo i dati forniti dall’Istat. L’aumento dei prezzi di pane, pasta, riso, latte, caffè e carne si è poi combinata con l’incremento di altre voci (energia e carburanti) , per poi combinarsi con le nuov tasse, Imu su tutte. Il che ha prodotto da parte dei consumatori un atteggiamento più conservativo. Con una maggiore attenzione sulla scelta degli acquisti di prodotti alimentari. Secondo la Cia (Confederazione Italiana Agricoltori) si è verificata una sensibile contrazione nella spesa e circa 7,4 milioni di persone hanno optato per prodotti low cost. (RC)

Tags: ,