Approvata, in Francia, la legge ‘anti sacchetti’

Parigi – Il governo francese ha approvato, il 22 luglio scorso, la ‘legge anti sacchetti’. Il provvedimento bandisce dal mercato, a partire dal 1° gennaio 2016, le shopper monouso in plastica. Potranno quindi essere distribuiti solo sacchi da asporto merci riutilizzabili, riciclabili e di maggior spessore. Dal 1° gennaio 2017, poi, anche i sacchetti per frutta e verdura in plastica tradizionale dovranno essere sostituiti con quelli compostabili, prodotti con materie prime di origine vegetale. Infine, anche riviste e giornali non potranno più essere confezionati in pellicole non compostabili ed è previsto il divieto assoluto per i prodotti (sacchetti o packaging) realizzati con le plastiche oxobiodegradabili (plastica convenzionale, di poliolefine, alla quale vengono aggiunte minime percentuali di sostanze di origine naturale).


ARTICOLI CORRELATI