Art. 62: Centromarca apprezza la precisazione del Mipaaf

Milano – “E’ stata creata una situazione incredibile, che rischia di inceppare l’attività delle aziende”. E’ questo il commento di Luigi Bordoni, presidente di Centromarca in merito alla bagarre che si è scatenata intorno all’articolo 62. “Le nostre industrie hanno lavorato un anno e sostenuto costi ingenti per adeguarsi alla legge, modificando i sistemi informativi e i documenti amministrativi, rivedendo le relazioni con i clienti e la contrattualistica. Hanno fatto riferimento a una norma approvata dal Parlamento, che ha raccolto il parere favorevole del Consiglio di Stato ed è dotata di un regolamento sulle procedure istruttorie dell’Antitrust. E’ inconcepibile che nella primavera 2013 si arrivi a sostenere che una legge del gennaio 2012 è stata soppiantata da una Direttiva del 2011”. Centromarca esprime invece apprezzamento per la precisazione diffusa il 2 aprile dal ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali, in cui è ribadita “la piena efficacia e vitalità della normativa speciale in tema di cessione dei prodotti agricoli ed agroalimentari”. Ben il 92% delle industrie associate, stando alle recenti rilevazioni effettuate da Centromarca, valuta favorevolmente l’articolo 62. L’applicazione della normativa sta peraltro avendo importanti effetti positivi sulla regolarità dei pagamenti nella filiera.  (NC)


ARTICOLI CORRELATI