Articolo 62: possibile un emendamento per aggirare i termini di pagamento

Roma – Nuovo capitolo nel tormentatissimo romanzo dell’articolo 62. Secondo quanto riportato dal sito agricolae.eu sembra che si stia lavorando a un emendamento da inserire nel cosiddetto “Decreto del fare”, per aggirare l’obbligo di pagamento a 30 o 60 giorni. I presupposti normativi sarebbero contenuti nella Direttiva comunitaria Ue 2011/7/Ue, che all’articolo 3 comma 5 recita: “Gli Stati membri assicurano che il periodo di pagamento stabilito nel contratto non superi sessanta giorni di calendario, se non diversamente concordato espressamente nel contratto e purché ciò non sia gravemente iniquo per il creditore ai sensi dell’articolo 7”. Una clausola che potrebbe quindi consentire di dilatare i termini di pagamento, uno dei capisaldi dell’articolo 62. Non solo: sempre secondo le indiscrezioni l’impianto burocratico della norma dovrebbe essere mantenuto, con i relativi oneri per le aziende.


ARTICOLI CORRELATI