Asti Secco: per Luca Zaia rischio ‘effetto boomerang’ col Prosecco

Venezia – Il governatore della Regione Veneto, Luca Zaia, interviene sulla nascita dell’Asti Secco e ribadisce la sua assoluta contrarietà al via libera arrivato nei giorni scorsi dagli organi preposti del Mipaaf. “Con tutti i nomi e tutte le soluzioni verbali che si potevano trovare, ritengo che aver scelto la Denominazione ‘Asti Secco’ sia un danno”, commenta all’Ansa. “L’assonanza, la vicinanza fonetica al Prosecco rischia di diventare un boomerang”. Nessuna ostilità o preconcetto verso le etichette o i produttori piemontesi, sottolinea il numero uno della Regione Veneto. “L’Asti è un prodotto di grande potenziale, se ben gestito, che ho sempre difeso da ministro”, spiega Zaia. “La coesistenza sarà possibile, ma a mio giudizio questa scelta è una inutile provocazione”.


ARTICOLI CORRELATI