Buone premesse per la vendemmia 2013 in Valpolicella

Verona – Ottime premesse per la vendemmia 2013 in Valpolicella, con uve sane e una stagione che, partita sottotono, si è ripresa cammin facendo. “L’inverno trascorso è stato caratterizzato da una buona distribuzione di piogge e neve che hanno consentito un importante accumulo di riserve idriche nel suolo”, spiega Renzo Caobelli, responsabile agronomico del Consorzio tutela vini Valpolicella. “Inoltre le temperature minime non hanno raggiunto i livelli dell’inverno precedente. La primavera 2013 – prosegue – è stata caratterizzata da un’elevata piovosità e temperature relativamente basse. L’andamento freddo e piovoso è continuato anche nel primo mese dell’estate e fino a metà luglio sia le piogge che le temperature sotto la media del periodo hanno contribuito a mantenere quel ritardo di 12 / 14 giorni nello sviluppo della vite rispetto all’anno scorso”. La svolta a metà luglio, quando l’anticiclone africano ha riportato in alto le temperature, con positive conseguenze sulla maturazione dei frutti. “Se non si verificheranno eventi atmosferici inattesi e particolarmente eclatanti ci aspetta un’annata che parte sotto auspici decisamente positivi”, ha commentato il presidente del Consorzio Christian Marchesini.


ARTICOLI CORRELATI