Cantina di Soave: fatturato a 136 milioni di euro

Soave (Vr) – Cantina di Soave chiude il bilancio 2018/2019 con un fatturato consolidato di 136 milioni di euro, come approvato all’unanimità nel corso dell’ultima assemblea dei soci, che si è tenuta venerdì 8 novembre a Rocca Sveva. “Risultati lusinghieri soprattutto per i 2.300 soci viticoltori che quest’anno hanno visto la liquidazione delle uve salire a oltre 74 milioni di euro e la redditività media per ettaro sfiorare i 13.500 euro: due veri e propri record”, si legge in una nota stampa. L’incidenza delle vendite nazionali si attesta al 65%, mentre l’estero pesa per il 35%. Il mercato Ue cresce del 6%, ma le performance migliori arrivano da oltreoceano, in particolare dal Canada (+71%) – grazie soprattutto ai vini rossi Ripasso e Amarone – e dal Giappone (+154%), grazie al sempre apprezzato vino Soave. Da segnalare anche i valori medi/litro realizzati sui prodotti imbottigliati a marchio: +9% Rocca Sveva e +15% Cadis. Riconfermato l’equilibrio tra le vendite di imbottigliato e sfuso, rispettivamente il 42% e il 58% del fatturato. Per quanto riguarda lo sfuso si registra un +9% in volume e un -6% in valore. L’imbottigliato mostra un aumento del 13% in volume e dell’11% in valore. All’interno dell’imbottigliato emerge una buona ripartizione tra le vendite a marchio e le private label, rispettivamente 46% e 54%. In tema di capitalizzazione aziendale, il patrimonio netto supera i 65 milioni di euro, a fronte di un cash flow operativo di 9,5 milioni di euro e un utile di esercizio di 1,9 milioni di euro. Buona la disponibilità liquida di 25,4 milioni di euro, pur in presenza di investimenti nel corso dell’esercizio per 18 milioni di euro. Il totale dei conferimenti risulta pari a 91 milioni di euro.


ARTICOLI CORRELATI