Cantina di Soave: inaugurato il nuovo avveniristico quartier generale

Soave – Dopo quasi tre anni di lavori e circa 90 milioni di euro di investimento, uno dei più rilevanti del settore nel panorama nazionale dell’ultimo decennio, inaugurata il 20 settembre scorso la sede principale di Cantina di Soave. Il quartier generale della realtà cooperativa veronese del vino, situato in viale della Vittoria a Soave (Vr), ha visto una totale riorganizzazione della sua struttura. Che oggi si sviluppa su una superficie di oltre 11 ettari, di cui 35 mila mq coperti, a partire dalla fase di conferimento per arrivare all’imbottigliamento, allo stoccaggio, alla logistica, agli uffici. Il taglio del nastro è avvenuto alla presenza di stampa e autorità. Tra gli ospiti intervenuti, il presidente della Regione Veneto Luca Zaia, l’assessore regionale all’Agricoltura Giuseppe Pan e il presidente di Fedagri e dell’Alleanza delle Cooperative Agroalimentari Giorgio Mercuri. I numeri del rinnovato stabilimento di Cantina di Soave sono da capogiro: il magazzino automatizzato vanta una capacità di 17 mila posti pallet (8 milioni di bottiglie); l’affinamento automatizzato si sviluppa su una superficie di 4mila mq; due le nuove linee d’imbottigliamento con un potenziale di 80 milioni di bottiglie l’anno, che per la realtà cooperativa veronese significherà poter imbottigliare tra il 50 e il 60% del conferito dei soci; l’ampliamento dell’area di vinificazione e stoccaggio ha condotto a una capacità totale di 1,6 milioni di hl, con l’automazione completa delle fasi di stabilizzazione tartarica, proteica e biologica; il nuovo depuratore sotterraneo di tipo tradizionale (aria e fanghi attivi) segna una capacità di 25mila abitanti equivalenti.


ARTICOLI CORRELATI