Carne alterata con bisolfito di sodio. Blitz dei Nas nelle macellerie di Torino

Torino – Oltre 500kg di carne trattata con bisolfito di sodio sono stati sequestrati dai Carabinieri del Nas di Torino nelle macellerie del capoluogo sabaudo e in provincia. Secondo gli investigatori i prodotti erano stati lavorati illegalmente con additivi chimici per farli sembrare più freschi e invitanti. L’uso di bisolfito nella carne fresca, infatti, è vietato dalla legge perché altera il prodotto facendolo sembrare fresco più a lungo, mascherando gli effetti della proliferazione batterica. Inoltre, in quanto allergene, deve essere sempre indicato in etichetta. Al termine dell’ispezione effettuata con il supporto dell’Asl, i carabinieri hanno identificato 16 esercizi commerciali che trattavano la carne con il bisolfito di sodio e denunciato quattro persone. In totale, sono stati sequestrati 568 chili di carne per un valore di circa 700 mila euro.