Centri commerciali: gli investimenti in Europa calano del 25%

Milano – Continua a soffrire il settore dei centri commerciali. Secondo i dati resi noti dal Consiglio nazionale dei centri commerciali (Cncc), il trend degli ingressi è in crescita, ma l’andamento è comunque negativo, con una flessione del 15% su base annua. Cncc sottolinea che il dato “è in netto miglioramento rispetto ai tre mesi ed è positivo e rassicurante, tenuto conto delle varie limitazioni a cui i centri commerciali e gli operatori presenti, direttamente o indirettamente, sono ancora soggetti”. Secondo l’outlook dell’associazione, “il comparto commerciale, a iniziare dalla grande distribuzione, vede ridursi margini e prospettive di crescita, a beneficio dell’e-commerce”. Allargando lo sguardo all’Europa, il comparto retail ha segnato un calo del 25% nel secondo trimestre, bilanciato però dalle ottime performance del primo: dati che portano il semestre a +16%. Resta il fatto che la pandemia ha profondamente cambiato lo scenario, con attività di investimento previste nettamente al ribasso. Gli unici a non essere toccati dalla crisi sono gli outlet.