Consorzio Franciacorta: “-30% nelle rese, ma vendemmia 2017 potenzialmente qualitativa”

Erbusco (Bs) – A preso il via nelle scorse settimane la vendemmia in Franciacorta. Ma la raccolta 2017 delle uve si prospetta difficile, per via degli effetti della gelata di primavera che ha causato una riduzione delle rese intorno al 30%. “Fare valutazioni ad oggi è complicato, un’idea precisa di come è andata quest’annata la avremo solo conclusa la vendemmia e fatto il consuntivo della raccolta. In primavera, all’atto della creazione degli assemblaggi, potremo avere un quadro più chiaro in termini di qualità dell’annata 2017”, spiega Silvano Brescianini, vice presidente del Consorzio Franciacorta. Per il momento, segnala un comunicato ufficiale, si nota “una forte disomogeneità sul territorio proprio in relazione alla ripresa vegetativa delle piante dopo la gelata”. Buone notizie, però, arrivano dal versante fitosanitario, grazie a una stagione definita dagli esperti del Consorzio Franciacorta “piuttosto tranquilla”, che dovrebbe portare a un’annata “potenzialmente qualitativa”.