Diretta Coronavirus/Eridania rafforza la sua leadership nel mercato della dolcificazione. E lancia progetti di solidarietà

Bologna – Durante le settimane di lockdown, torte e dolci hanno fatto crescere le vendite di zucchero del 45% nei mesi di marzo e aprile e del 26% da inizio anno (dati Nielsen). Eridania, ha fatto fronte al boom della domanda aumentando la produzione nello stabilimento di Russi (Ravenna), il più grande impianto di confezionamento in Europa per lo zucchero. Vendendo oltre 30 milioni di chili di prodotto in più rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso. Grazie alla tempestiva attuazione di rigide procedure di sicurezza e sanificazione, oltre al costante confronto con le rappresentanze sindacali, il polo ravennate ha mantenuto la propria operatività 24 ore al giorno per sette giorni alla settimana. Ma non solo. Durante la crisi, Eridania Italia ha anche lanciato due iniziative per essere vicina alle comunità in cui opera: ha dapprima aderito alla campagna social #insiemesipuò, con la donazione di 50mila mascherine alla protezione civile dell’Emilia Romagna. E ha fatto partire la campagna digital #Eridanianonsiferma, un manifesto di vicinanza all’intero Paese. La società ha così organizzato un’iniziativa su tutto il territorio italiano donando, in sinergia con la rete delle diocesi della Caritas Italiana, 60mila confezioni di zucchero a famiglie in difficoltà nelle 100 principali città italiane.