Gulfood: presenze ridotte a causa del Coronavirus

Dubai (Emirati arabi) – Si è aperta ieri, presso i padiglioni del World Trade Centre, la 25esima edizione di Gulfood. Circa 5mila gli espositori, provenienti da 148 paesi. Folta la rappresentanza italiana con numerose aziende del dolciario, conserve, lattiero caseario, pasta e riso. “Oggi gli Emirati rappresentano un importante mercato per le esportazioni italiane del Medio Oriente e del Nord Africa”, sottolinea Amedeo Scarpa, direttore dell’ufficio Ita/Ice di Dubai. “L’Italia è il nono esportatore in Uae, il terzo europeo, dopo Germania e Uk”. Come è successo in altre parti del mondo, numerose le defezioni di aziende e visitatori a causa del Coronavirus. Fonti attendibili parlano di un terzo in meno rispetto all’edizione precedente. Malgrado questo, le aziende presenti si sono dichiarate moderatamente soddisfatte degli incontri avuti in fiera.

Tags: , ,

ARTICOLI CORRELATI