Eataly: 2018 in rosso, slitta la Borsa, si cerca un investitore (cinese?)

Torino – Ricavi per 532 milioni di euro, ma anche una perdita pari a 17,1 milioni. E’ il bilancio 2018 di Eataly. Secondo quanto riporta Milano Finanza, lo scorso anno la catena fondata da Oscar Farinetti, nonostante la crescita del giro d’affari, ha chiuso in rosso. Sale a 96,3 milioni l’indebitamento verso le banche; rimangono cospicui i debiti verso i fornitori; consistenti anche gli ammortamenti, pari a 26 milioni di euro (5 in più rispetto all’anno precedente); i costi sono lievitati a 545 milioni, con una redditività in calo. Le conseguenze dei conti sarebbero pesanti: slitterebbe infatti lo sbarco in Borsa e la società sarebbe alla ricerca di un nuovo socio investitore. Circolano i nomi di Jack Ma, fondatore del gigante dell’ecommerce Alibaba, e di un fondo immobiliare cinese che da tempo si evoca per Fico Eatalyworld, il parco tematico di Bologna.


ARTICOLI CORRELATI