ESTERI
Mintel: negli Usa gli snack salati si comprano sempre più in canali alternativi al supermercato

New York (Usa) – L’agenzia per le ricerche di mercato Mintel ha pubblicato l’edizione 2016 dell’US Salty Snacks Report. L’indagine rivela che, tra il 2010 e il 2015, le vendite dei fuori pasto salati nel canale supermercati sono cresciute del 18,2%, raggiungendo un valore di 3,2 miliardi di dollari (oltre 2,8 miliardi di euro). Una performance inferiore rispetto all’incremento dell’intera categoria (29%, per un totale di 10,2 miliardi di dollari). Ancora più soddisfacenti le vendite nei minimarket (+32% con 2,8 miliardi di dollari), nei drugstore (+35,5% con 340 milioni di dollari) e in altre tipologie di store (+35,1%, con 3,8 miliardi di dollari). Questi dati, secondo gli analisti, rappresentano il cambiamento generale nel comportamento dei consumatori, che per acquistare questa tipologia di prodotti iniziano a rivolgersi verso canali più convenienti. Comunque, il supermercato rimane ancora la prima scelta per la spesa: in un sondaggio, condotto a gennaio da Mintel su quasi 2mila persone, emerge che il 77% dei rispondenti ha acquistato snack salati in questi punti vendita nei sei mesi precedenti. Seguono, con il 63%, riveditori come Target o Walmart, ipermercati all’ingrosso come Costco (35%), minimarket (27%) e drugstore (26%).