ESTERI
Romania: possibile stop agli acquisti di terreni agricoli per tre anni da parte degli stranieri

Bucarest (Romania) – La Romania sospenderà gli acquisti dei terreni agricoli per persone e società straniere per un periodo di tre anni, se il progetto di legge relativo, attualmente in discussione in parlamento, verrà approvato. A segnalarlo è l’agenzia Ice di Bucarest, che spiega come l’acquisto di terreni nel Paese sia stato liberalizzato sette anni fa, consentendo così agli stranieri di acquistare proprietà alle stesse condizioni dei romeni. Le imprese provenienti da oltreconfine si sono così aggiudicate grandi superfici agricole, soprattutto attraverso fondi di investimento. Se il progetto legislativo sarà approvato, persone e società straniere non saranno autorizzate ad acquistare più di 50 ettari di terreno agricolo in Romania e soltanto a patto che le autorità romene abbiano siglato trattati di reciprocità con i loro paesi di origine.