Ferrero esclude la quotazione in Borsa

Milano – Ancora una volta Ferrero dice no alla Borsa. A ribadire la volontà del colosso dolciario di Alba (Cn) di escludere l’ipotesi di quotazione a Piazza Affari, Giovanni Ferrero, Amministratore Delegato del Gruppo che ha dichiarato: “Attualmente siamo molto felici di poterci concedere il lusso di una governance di medio lungo termine per cui non prevediamo assolutamente nessuna forma di quotazione pubblica nel medio termine”. Interpellato a margine dell’inaugurazione del nuovo campus dell’Università Bocconi di Milano sull’andamento delle vendite dei Nutella Biscuits afferma che: “Stanno andando bene secondo e oltre le aspettative”. L’anno scorso il Gruppo ha chiuso l’esercizio con un fatturato di 10,7 miliardi di euro, in crescita su anno del +2,1%, con Germania, Francia, Italia, Polonia, Uk e Usa come principali mercati.