Fiera Milano rivede al rialzo il target Ebitda 2019

Milano – Fiera Milano ha approvato ieri la relazione finanziaria semestrale al 30 giugno 2019. Si segnalano ricavi più bassi rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente: 153,9 milioni di euro contro 157,7 milioni, un calo su cui incide il calendario fieristico, che nel 2018 includeva The Innovation Alliance e Mostra Convegno Expocomfort, in buona parte compensato dalla presenza della mostra biennale Tuttofood. Confrontando i dati 2019 con quelli del 2017, con analogo calendario, emerge, invece, un aumento di 20 milioni di euro nel fatturato. Con un Ebitda di 62,4 milioni di euro. Sono le attività fieristiche in Italia, con 129,2 milioni di euro, seguite dai congressi, con 21,2 milioni, a generare la maggior parte degli introiti. Pesano in misura decisamente minore gli eventi fieristici all’estero (3,1 milioni) e il settore media (5,8 milioni). “Nel primo semestre le aree di business sono tutte in crescita rispetto al 2017, periodo comparabile per calendario fieristico. Migliora la performance commerciale come dimostrato anche dall’ultima edizione di Tuttofood. Questi elementi, uniti ad una maggior penetrazione dei servizi e ad un’ottima performance del business congressuale, hanno contribuito ad una forte generazione di cassa, leva fondamentale per le recenti acquisizioni quali MADE Eventi, organizzatrice di MADE expo, e il marchio Cartoomics. Tutti questi fattori, unitamente ad una forte performance attesa nel quarto trimestre, ci permettono di rivedere al rialzo il target di Ebitda per il 2019”, commenta Fabrizio Curci, ad e direttore generale di Fiera Milano. Il target, infatti, è stato rialzato fra i 96 e i 100 milioni, contro gli 84-88 comunicati in precedenza.

Tags: ,

ARTICOLI CORRELATI