Gruppo Cevico: bliancio 2014-2015 chiuso oltre quota 131 milioni di euro (+3% sul precedente)

Lugo (Ra) – Nel corso dell’assemblea generale dei soci, il gruppo cooperativo Cevico presieduto da Ruenza Santandrea, che gestisce 24 marchi e con un imbottigliamento annuo che supera i 630mila ettolitri di vino, annuncia la chiusura del bilancio 2014-2015 con un fatturato consolidato pari a 131,251 milioni di euro. Si tratta di una crescita del 3% sui risultati precedenti per uno tra i primi player del comparto a livello nazionale. Il patrimonio netto di Gruppo Cevico è salito a 68,081 milioni di euro (+2,1%), mentre l’utile registrato è pari a 826mila euro. Negli ultimi cinque anni, il trend di crescita risulta significativo, col fatturato salito complessivamente, tra 2010 e 2015, di 38,5 milioni di euro. La quota export ha superato i 31 milioni di euro, con un incremento del 50% nell’imbottigliato e una riduzione del 6%, a causa in particolare della forte riduzione dei prezzi di vendita, nello sfuso. Ruenza Santandrea, numero uno del gruppo, ha evidenziato: “C’è tanto futuro nella nostra identità più classica, e Cevico è pronta a narrare un territorio che in prospettiva può andare molto oltre i numeri positivi presentati oggi all’assemblea di bilancio”.