Il Consorzio Vino Chianti sigla un accordo con Banca Monte dei Paschi di Siena per sostenere le aziende vitivinicole

Firenze – Un pacchetto di misure ad hoc per favorire la crescita dei produttori del Consorzio Vino Chianti, messo a disposizione da Banca Monte dei Paschi di Siena. È quanto prevede l’accordo siglato a Firenze dal Consorzio e dall’istituto di credito, con l’obiettivo di sostenere le aziende vitivinicole toscane. Presenti alla firma Marco Alessandro Bani, direttore del Consorzio Vino Chianti, e Dimitri Bianchini, general manager area territoriale Toscana di Banca Mps. L’istituto ha predisposto diverse linee di prodotti destinate specificatamente alle esigenze finanziarie delle imprese vitivinicole associate al Consorzio, con misure a sostegno delle aziende colpite da calamità naturali, per favorire il più elevato ritorno economico possibile per le imprese e per il territorio. Nello specifico, l’accordo prevede finanziamenti per i programmi aziendali di impianto e reimpianto vigneti o ampliamento della superficie produttiva, per sostenere le spese di produzione, invecchiamento e riserva, affinamento dei vini di qualità prodotti (durata massima complessiva sette anni), finanziamenti a medio termine per l’acquisto di attrezzature e per sostenere le spese di produzione, affinamento, pubblicità e commercializzazione della produzione aziendale.


ARTICOLI CORRELATI