In scena a Bologna il forum internazionale ‘Packaging Speaks Green’, promosso da Ucima

Bologna – Ha preso il via questa mattina presso Fondazione Fico, a Bologna, il convegno internazionale sul packaging sostenibile promosso da Ucima, Unione costruttori italiani macchine automatiche per il confezionamento e l’imballaggio. Nello scenario mondiale, secondo dati Nomisma, l’Italia si configura come uno dei paesi più virtuosi in materia di packaging: siamo i primi in Europa per indice di produzione circolare e al 16esimo posto su scala globale nell’indice di performance ambientale. Oggi la sostenibilità è il tema centrale per il 67% italiani, benché in Italia ci sia un elevato consumo di imballaggi: 173 kg per abitante (+11% nell’ultimo decennio). Il 59% dei rifiuti in plastica è rappresentato dal packaging, che diventa sempre più driver d’acquisto. Ciononostante, il 67% degli italiani non si dice disposto a pagare di più per un packaging sostenibile. Dato che in Germania è del 56% e negli Stati Uniti del 52%. Nel corso del workshop, è emerso da studi presenti da Nomisma e Nielsen, che sia fondamentale migliorare la comunicazione al consumatore, ancora troppo confusa. In particolare, la riciclabilità è comunicata solo su 42% dei prodotti venduti in distribuzione moderna. Per la Mdd la percentuale sale al 67%. I consumatori, quindi, hanno la percezione che le aziende comunichino troppo poco le qualità e proprietà del packaging utilizzato. 

In alto, una foto scattata durante l’evento

Tags: , ,

ARTICOLI CORRELATI