Indagine wine2wine: in ripresa i consumi nazionali di vino, cresce la vendita diretta

Verona – Un’indagine promossa da wine2wine evidenzia una sostanziale ripresa dei consumi nazionali di vino nei primi quattro mesi del 2015. Il trend positivo emerge da quanto indicato da oltre 400 aziende, sparse su tutto il territorio nazionale, intervistate tra maggio e giugno dall’osservatorio b2b di Vinitaly. Più di un terzo dei partecipanti all’inchiesta (36,5%) ha dichiarato un aumento del fatturato sul mercato interno, anche con picchi che superano il 16% (per il 10,4% del totale). La vendita diretta in cantina è segnalata come una delle attività più importanti, oggi, per farsi conoscere e fidelizzare clienti. Particolarmente diffusa la soddisfazione rispetto a questo canale da parte di quanti vantano produzioni comprese tra 100mila e 1 milione di bottiglie (67,6%) e fatturati superiori ai 2 milioni di euro. Segnalato in crescita anche il turismo del vino, una pratica che, ogni anno, porta tra le tre e le cinque milioni di persone a visitare le cantine italiane, per un giro d’affari di quasi cinque miliardi di euro.


ARTICOLI CORRELATI