Iper-ammortamento: maggiori istruzioni per chi intende fruirne in una circolare del Mise

Roma – Manca poco al 31 dicembre, termine ultimo per depositare dichiarazioni, perizie giurate e attestazioni di conformità per gli investimenti in beni materiali e immateriali per i quali si voglia fruire dell’iper ammortamento per il 2017. Per questa ragione il ministero dello Sviluppo economico ha emanato la circolare direttoriale del 15 dicembre 2017 n. 547750 (clicca qui), che offre diverse indicazioni utili per chi debba redigere uno dei tre documenti necessari per avvalersi delle agevolazioni fiscali. Mentre per gli investimenti inferiori ai 500mila euro è sufficiente una dichiarazione del legale rappresentante dell’azienda utilizzatrice, per gli investimenti il cui valore complessivo supera questo importo è infatti necessario che un soggetto terzo (perito, ingegnere) produca una perizia giurata o che una società accreditata rilasci un’attestazione di conformità. Questi documenti devono attestare che il bene rientri tra le categorie incentivate, che risponda agli ulteriori requisiti, laddove previsti, e che sia stato interconnesso ai sistemi di fabbrica. La circolare ministeriale fa inoltre riferimento a una nuova risoluzione dell’Agenzia delle Entrate (la n. 152 del 15 dicembre 2017) dove si spiega che periti e ingegneri che si trovassero nell’impossibilità di giurare la perizia negli ultimi giorni dell’anno potranno consegnare la perizia al cliente entro il 31/12 (occorre comunque avere data certa dell’invio) e poi giurarla a inizio gennaio.