La proposta di Bernardo Caprotti: “A Montichiari il nuovo aeroporto per il Nord Italia”

Milano – Quando Bernardo Caprotti (nella foto) sostiene un progetto, un po’ di attenzione la merita sempre. Anche quando non si parla di distribuzione, ma di trasporti. Così, la proposta del patron di Esselunga di trasformare lo scalo di Montichiari nell’aeroporto internazionale che serve al Nord Italia, non ha mancato di suscitare clamore e interesse. Sancita l’arretratezza di Malpesa, Caprotti propone, infatti, di investire sullo scalo bresciano, ora riservato prevalentemente al traffico commerciale, per renderlo l’hub internazionale del Nord Italia. La posizione strategica, il vasto bacino d’utenza e la possibilità di usufruire di un’area vincolata di circa 44 km quadrati sarebbero le carte vincenti del progetto. Che per ora rimane un’idea, ma con Caprotti non si può mai dire. (PF)


ARTICOLI CORRELATI