La Tenuta Feudo Arancio sotto sequestro per presunte infiltrazioni mafiose

Sambuca di Sicilia (Ag) – Il Gruppo d’Investigazione sulla Criminalità Organizzata della Guardia di Finanza di Trento questa mattina ha provveduto al sequestro di vigneti e fabbricati, per il valore complessivo di 70 milioni di euro e 900 ettaro di vigneto, della Cantina Feudo Arancio di Sambuca di Sicilia (Agrigento), che fa capo al gruppo trentino Mezzacorona. Feudo Arancio era già stata al centro di indagini, con un quadro indiziario che parlerebbe di riciclaggio di beni della mafia. I finanzieri avrebbero ricostruito gravi indizi di responsabilità anche a carico di quattro soggetti del gruppo societario trentino che, con due operazioni contrattuali collegate tra loro, hanno acquisito beni immobili in Sicilia, inizialmente di proprietà dei cugini Salvo (Ignazio e Antonino detto Nino, della famiglia mafiosa di Salemi, in provincia di trapani Trapani), pervenuti ai venditori attraverso il reato di associazione a delinquere di tipo mafioso.


ARTICOLI CORRELATI