Le Manzane: altra donazione record grazie alla vendemmia solidale

Treviso – 16.085 euro: è la somma devoluta all’Associazione Italiana Progeria Sammy Basso Onlus, grazie al Prosecco che aiuta la ricerca, dalla cantina Le Manzane. Il 22 marzo scorso, presso la Sala degli Affreschi di Palazzo Rinaldi a Treviso, la consegna dell’assegno. Il frutto della settima edizione della vendemmia solidale, che si è svolta domenica 9 settembre tra i filari della tenuta di San Pietro di Feletto (Tv). Dai 108 quintali e 50 chilogrammi di uve Glera raccolte, da centinaia di volontari, sono state prodotte oltre 10 mila bottiglie di Prosecco Superiore, che sono poi state vendute in tutto il mondo per aiutare la ricerca sulla progeria e le malattie legate all’invecchiamento. “Voglio ringraziare dal profondo del cuore Le Manzane e tutta la famiglia Balbinot, assieme a tutti coloro che hanno partecipato alla vendemmia solidale”, ha commentato Sammy Basso. “Non solo abbiamo vissuto una giornata meravigliosa, ma grazie al ricavato della giornata potremo sostenere la ricerca sulla progeria che, soprattutto negli ultimi tempi, sta dando grandissimi risultati. In America, infatti, potremo studiare nuovi farmaci per contrastare questa malattia, in Spagna potremo continuare a lavorare su una possibile terapia genica, mentre in Italia potremo sovvenzionare la ricerca comparata tra la progeria e le altre laminopatie. Un bellissimo modo per coniugare tradizioni, ricerca scientifica e amicizia”. Già annunciata, dal titolare de Le Manzane, Ernesto Balbinot, l’opera che sarà sostenuta con la prossima edizione della vendemmia solidale: si tratta della ricerca contro la Sla (Sclerosi laterale amiotrofica), grazie a un progetto portato avanti in collaborazione con l’impresa sociale Edipo Re.

In foto: un’istantanea della consegna dell’assegno legato alla vendemmia solidale 2018.


ARTICOLI CORRELATI