Lidl: logistica più green con il primo semirimorchio ad azoto

Milano – Lidl prosegue il suo percorso di sostenibilità ambientale con l’adozione del primo semirimorchio ad azoto (in foto), presentato ieri in anteprima a Milano da LC3, storico partner della logistica di Lidl. L’insegna, già nel 2014, aveva adottato la prima flotta di 15 mezzi Iveco Stralis alimentati a gas naturale liquido (Lng). Con RevolutionN2, semirimorchio refrigerato ad azoto, prosegue la partnership all’insegna della sostenibilità, poiché il mezzo non genera emissioni inquinanti nell’atmosfera: zero emissioni di anidride carbonica (CO2), ossidi di azoto (NOx) e polveri sottili (PM).


ARTICOLI CORRELATI