Macchine per il packaging: il giro d’affari dovrebbe superare i 6,3 miliardi di euro nel 2016

Baggiovara (Mo) – Secondo i dati pre-consuntivi raccolti dal Centro studi Ucima, l’Associazione nazionale dei costruttori di macchine automatiche per il confezionamento e l’imballaggio, nel 2016 il giro d’affari del comparto dovrebbe superare i 6.300 milioni di euro (+2%), contro i 6.197 milioni di fine 2015, fa sapere l’associazione in un comunicato. Determinanti le ottime performance sul mercato italiano, che ha fatto registrare una crescita del +10,4%, a 1.194 milioni di euro. Meno brillanti i risultati delle vendite oltreconfine, che restano stabili (-0,1% sul 2015) a 4.997 milioni di euro. A incidere negativamente, i rallentamenti in atto in tre importanti regioni: Medio Oriente ed Asia (-7,6%) ed Est Europa (-4,5%). Risultati attribuibili, in particolare, alle crisi socio-economiche in atto in alcuni importanti mercati di sbocco: Turchia (-19,6%), Cina (-47,2%), Algeria (-18,3%), Arabia Saudita (-11,5%). Ancora in stallo anche il mercato brasiliano (-38,5%). Positivo, al contrario, l’andamento in Indonesia (+23,8%) ed Egitto (+15,2%). Da record il Messico, in crescita del 35% sui primi nove mesi del 2015.


ARTICOLI CORRELATI