Mais biotech: blitz degli ambientalisti in Friuli

Vivaro (Pd) – Ieri alcuni attivisti ambientalisti hanno distrutto alcune piante del campo di mais biotech, coltivato a Vivaro (Pd) da Giorgio Fidenato. In passato, la coltivazione friulana che adopera il mais Mon 810 di Monsanto, la multinazionale statunitense attiva nel settore delle biotecnologie agrarie, è stata già oggetto di blitz ambientalisti. Il problema alla base del campo di Vivaro è legislativo: il Governo e la Regione Friuli si sono dichiarate contrarie allo sviluppo dell’agricoltura ogm, mentre le direttive europee si sono espresse favorevolmente sul diritto di coltivare alimenti biotech.

Nella foto: Giorgio Fidenato nel campo di mais di Vivaro (Pd)