Maltempo e terremoto: crollano anche un supermercato e quattro stalle in Centro Italia

Roma – Giovedì 19 gennaio. Il maltempo non dà tregua nel Centro Italia. Dove si somma alle scosse di terremoto. Ieri è stata un’altra giornata nera. Tra i tanti disagi causati dalla situazione critica, a Campetto di Penne, in provincia di Pescara, è crollato, probabilmente a causa del peso della neve combinato alle scosse sismiche, un supermercato a insegna Lidl. All’interno solamente due dipendenti che fortunatamente – soccorsi da carabinieri e vigili del fuoco – sono rimasti illesi. La società distributiva ha precisato in una nota di aver “provveduto, in via precauzionale, a chiudere il punto vendita alle ore 12.00, assicurandosi che lo stesso venisse abbandonato da clienti e dipendenti”. Altri gravi episodi hanno interessato gli allevatori, che nonostante le continue scosse non hanno abbandonato il bestiame e che da giorni lottano con oltre due metri di neve. Molte strutture sono rimaste isolate e non è più possibile garantire l’alimentazione del bestiame. Oltre alle decine di capi stroncati dalle condizioni meteorologiche proibitive, ieri sono anche crollate quattro stalle in provincia di Macerata.


ARTICOLI CORRELATI