Nomine Ue, il ministro Centinaio in pole position per l’Agricoltura

Roma – Il ministro delle Politiche agricole Gian Marco Centinaio (nella foto) conferma in un’intervista a Repubblica le voci su una sua possibile candidatura a commissario Ue. Fedelissimo di Matteo Salvini, il ministro leghista, insieme all’attuale sottosegretario all’Economia Massimo Garavaglia, sarebbe tra i più accreditati per il posto da commissario europeo che spetterebbe all’Italia. Almeno nel caso in cui la delega assegnata al nostro Paese sia quella all’Agricoltura: “E’ quella su cui puntiamo realmente”, asserisce il ministro. “Gestisce il budget più consistente. Non a caso non la attribuiscono mai a un grande Paese europeo, ma questa volta l’Italia ha diritto a essere compensata”. Centinaio non fa mistero della sua opinione sul governo: “Per me avrebbe dovuto chiudere i battenti due mesi fa. Il premier Conte sa come la penso. Non a caso quando si è parlato di rimpasto hanno chiesto la mia testa”. E qualora la candidatura di Centinaio a commissario Ue andasse in porto, l’occasione per aprire la partita del rimpasto di governo sarebbe servita su un piatto d’argento.


ARTICOLI CORRELATI