Osservatorio Ipack-Ima sulla filiera dell’imballaggio: cauto ottimismo per il secondo semestre

Milano – Secondo i dati del report congiunturale semestrale dell’osservatorio Ipack-Ima, la filiera dell’imballaggio tiene nel primo semestre e guarda con cauto ottimismo alla secondo parte dell’anno. L’indagine consuntiva, che prende il nome dalla fiera internazionale del settore imballaggi che si svolge ogni tre anni a Milano, ha preso in esame un campione di 255 aziende del settore, per un fatturato complessivo superiore ai 6 miliarii di euro. Il 43% delle imprese dichiara un fatturato stabile nel primo semestre 2012, rispetto al 2011 e il 20% afferma di aver registrato una crescita. Contrazione del giro d’affari, invece, per il 37% del campione. Le aziende si mostrano ottimiste per quanto riguarda la seconda parte dell’anno. Il 70% del campione si aspetta un fatturato stabile o in crescita (quota che sale al 78% se si considera solo l’export). Buoni risultati anche per quanto riguarda l’occupazione: l’84% delle aziende dichiara, infatti, che si manterrà costante o in crescita. (PF)


ARTICOLI CORRELATI