Pac 2000A: nel 2011 il fatturato cresce del 7,7%

Caserta – Pac2000A ha diffuso ieri, giovedì 7 giugno, i dati relativi al 2011 in occasione dell’Assemblea dei soci in scena a Caserta. Il Gruppo ha chiuso il 2011 con un fatturato di 2,2 miliardi di euro (+7,7 %) e vendite ai clienti per 2,9 miliardi di euro. Il patrimonio netto ammonta a 374 milioni di euro, mentre l’utile netto è stato di 50 milioni di euro, 18,8 dei quali destinati a ristorno in favore dei soci. Il tutto realizzato con 1.122 punti di vendita (549.953 mq di superficie di vendita), 986 soci e 13.101 addetti nella rete di vendita (+3,1%). “Questi buoni risultati sono un punto di partenza, non certo un arrivo”, ha sottolineato il direttore generale di PAC 2000A Danilo Toppetti. Un ruolo di primo piano spetta alla marca commerciale, che con un assortimento di 2.161 prodotti ha sviluppato un fatturato di 234,4 milioni di euro, il 19,3% del totale. A questo dato vanno aggiunti quelli relativi alle carni Conad Percorso Qualità – che hanno sviluppato un fatturato di 33 milioni di euro con 69 prodotti – e all’ortofrutta Conad Percorso Qualità, il marchio che connota il freschissimo. In crescita anche le ricadute sulle economie locali, frutto degli accordi sottoscritti con 1.466 fornitori regionali, per un fatturato di 565,6 milioni di euro. Nel 2011 sono stati ristrutturati 38.617 mq e aperti 49 nuovi punti di vendita per 38.975 mq. Questo senza contare i 13 ex Billa acquisiti a fine 2011 e per i quali il passaggio di insegna è ancora in corso (18 sono in Campania, 11 nel Lazio, 18 in Calabria e due in Umbria per una superficie complessiva di 17.500 mq): a regime diventeranno un iper, due superstore, nove supermercati e un discount. Altrettanto importanti i piani di sviluppo per il prossimo futuro. Nel triennio 2012-2014PAC 2000A ha infatti in programma investimenti per 235 milioni di euro. Complessivamente, la cooperativa aprirà nuovi punti di vendita per 34.200 mq e creerà 880 nuovi posti di lavoro per un incremento atteso di fatturato di 194 milioni di euro. Diverse le regioni coinvolte nel programma: in Calabria svilupperà 2.700 mq di nuove aperture creando 100 nuovi posti di lavoro. In Campania sono previsti 9.050 mq e 250 opportunità di lavoro. Nel Lazio le nuove superfici di vendita ammonteranno a 16.350 mq per 400 nuovi posti di lavoro, in Umbria 6.100 mq per 130 nuovi posti di lavoro.  (NC)


ARTICOLI CORRELATI