Raccolta mele Alto-Adige 2019: previste 525mila tonnellate

Terlano (Bz) – Il Consorzio Vog, che aggrega le Cooperative ortofrutticole altoatesine, ha diffuso le previsioni sulla raccolta di mele del 2019. Dopo un 2018 abbondante, ma caratterizzato da prezzi bassi, “il nuovo raccolto si preannuncia di buona qualità. I volumi saranno in linea con quelli della stagione precedente, anche se il prodotto avrà dimensioni più ridotte”, spiega in un comunicato Gerhard Dichgans, Ceo di Vog. Secondo le previsioni del Consorzio, in Alto Adige verranno raccolte 525mila tonnellate di mele. Le operazioni di raccolta sono iniziate con qualche giorno di ritardo, ma la qualità sembra essere buona e la colorazione ottima, grazie alle temperature più basse di inizio agosto. Entrando nel dettaglio delle singole varietà, sono previste 125mila tonnellate di mele Gala e 105mila di Golden Delicious. In aumento del 30% rispetto alla scorsa stagione le varietà Fuji e Club, mentre le mele Red Delicious, Braeburn e Granny Smith registreranno volumi in linea con il 2018. Crescono i raccolti di frutta biologica – si prevedono infatti 25mila tonnellate -, grazie alla presenza di nuovi produttori che hanno completato il periodo di conversione al bio di tre anni.


ARTICOLI CORRELATI