Ue, Agrifish: Pac e importazioni risicole dal Myanmar tra i temi affrontati

Bruxelles (Belgio) – Si è tenuto ieri il Consiglio Ue su agricoltura e pesca Agrifish, a cui ha preso parte per l’Italia il ministro delle Politiche agricole alimentari, forestali e del turismo, Gian Marco Centinaio. Tra i temi affrontati: il futuro della Pac dopo il 2020, il settore dello zucchero, la situazione sulla peste suina africana, l’accordo commerciale Mercosur, la crescita delle importazioni di riso Japonica dal Myanmar e l’esito della terza conferenza ministeriale Ue – Unione africana. A proposito di Mercosur, si è ribadito che l’accordo è molto sbilanciato a danno dell’agricoltura europea, anche perché si riscontrano problemi su più fronti: riso, carne avicola, vino, pasta e zucchero. Per quanto concerne il riso, invece, il ministro ha chiesto alla Commissione Europea di monitorare le importazioni risicole dal Myanmar con appositi controlli nei punti di entrata, per verificare la qualità del prodotto e, se del caso, attivare un’indagine finalizzata ad un possibile ripristino dei dazi. Mentre sul fronte Pac, Centinaio ha ribadito la proposta di una Politica agricola comunitaria più ambiziosa, a patto che non si traduca in maggiori oneri e complicazioni per il mondo agricolo. Sulla peste suina si è ricordato che è stato adottato un piano di contrasto alla diffusione della malattia. Infine, il ministro Centinaio ha poi partecipato a un incontro bilaterale con il commissario Andriukaitis, con cui ha affrontato il tema dell’etichettatura dei prodotti.


ARTICOLI CORRELATI