Ue-Cina: firmato l’accordo per proteggere 100 Ig

Roma – L’Ue e la Cina hanno firmato un accordo per proteggere 100 indicazioni geografiche di ciascuna delle due parti in entrambi i mercati. L’accordo permette ai consumatori di accedere a prodotti di qualità, e allo stesso tempo si rafforzano le relazioni commerciali tra i due partner. La Cina rappresenta un importante mercato di sbocco per i prodotti europei, con un alto potenziale di crescita. Nel 2019, Pechino è stato il terzo mercato di destinazione dei prodotti agroalimentari dell’Ue, per un valore pari a 14,5 miliardi di euro. Il Consiglio europeo dovrà ora esprimersi sull’accordo, che potrà entrare in vigore entro la fine del 2021. Quindi, entro quattro anni dall’entrata in vigore, il suo ambito potrà essere allargato per includere 175 nuove indicazioni geografiche di entrambe le parti. I prodotti italiani sono ben 26: Aceto balsamico di Modena, Asiago, Asti spumante, Barbaresco, Bardolino Superiore, Barolo, Bresaola della Valtellina, Brunello di Montalcino, Chianti, Conegliano Valdobbiadene-Prosecco, Dolcetto d’Alba, Franciacorta, gorgonzola, grana padano, grappa, Montepulciano d’Abruzzo, mozzarella di bufala campana, parmigiano reggiano, pecorino romano, prosciutto di Parma, prosciutto di San Daniele, Soave, taleggio, vino Toscano, vino nobile di Montepulciano. 


ARTICOLI CORRELATI