Un Cibus ‘smart’ a settembre

Parma – L’emergenza Coronavirus ha rimesso in discussione tutte le date di svolgimento delle fiere a livello mondiale. Non fa eccezione l’Italia che ha visto cancellazioni, rinvii, spostamenti di tutti gli eventi programmati nel nostro paese. Fra questi Cibus, prevista per maggio, e successivamente riposizionata agli inizi di settembre. Ma le incognite sulla sicurezza e sugli spostamenti dei buyer internazionali hanno costretto Fiere Parma e Federalimentare a spostare definitivamente la fiera, dal 4 al 7 maggio 2021. Numerosi espositori hanno però manifestato l’esigenza di poter incontrarsi e incontrare i buyer prima dei mesi caldi dell’autunno/inverno. Ecco allora nascere una sorta di “Cibus light”, due giorni (mercoledì 2 e giovedì 3 settembre) di conferenze e dibattiti con una piccola sezione espositiva. L’idea è di fare il punto sulla situazione dell’alimentare a distanza di sei mesi dall’inizio della pandemia. Sul tappeto le problematiche relative a igiene, sicurezza delle merci e dei lavoratori, cambiamenti nei punti vendita. Si chiama “Cibus Forum – Food & Beverage e Covid: Dalla transizione alla trasformazione”. Sarà un evento sia fisico sia digitale che si terrà nel quartiere fieristico di Fiere di Parma, in un padiglione appositamente modulato e strutturato per accogliere, in maniera sicura e nel rispetto dei più avanzati standard safe&security, un numero ristretto di ospiti e key speaker. Cibus Forum sarà trasmesso anche in diretta streaming. Fra gli appuntamenti che si terranno nel corso dell’evento, segnaliamo mercoledì 2 settembre gli Awards di Salumi&Consumi, Formaggi&Consumi, Carni&Consumi, DolciSalati&Consumi, PastaRiso&Consumi. In parallelo, Fiere di Parma e Federalimentare hanno predisposto una innovativa piattaforma digitale, ‘My Business Cibus’, che consentirà agli operatori commerciali di conoscere e selezionare tutti i prodotti, anche i più nuovi, delle aziende espositrici di Cibus.


ARTICOLI CORRELATI