Unione Consumatori: “Antitrust verifichi ‘influencer marketing’ per Crema Pan di stelle”

Roma – Di certo la crema spalmabile di Barilla, a marchio Pan di Stelle, in vendita dal 7 gennaio scorso, non ha ancora raggiunto la notorietà della sua rivale per eccellenza, la Nutella di Ferrero. Basti pensare che, proprio oggi, addirittura si festeggia il World Nutella Day. Eppure questa novità ha scatenato la curiosità del popolo dei golosi, che hanno fatto a gara per provare la nuova crema. Un fenomeno dilagato anche sui social, tanto che “L’Unione Nazionale Consumatori richiede all’Autorità garante della concorrenza e del mercato che venga accertato se sussista una ‘anomala’ correlazione tra Barilla e i personaggi che hanno pubblicato le foto con la Crema Pan di Stelle”. La richiesta, firmata da Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Consumatori, richiama le linee guida dell’Antitrust e la Digital Chart dello Iap, secondo cui aziende e influencer devono rendere evidente il contenuto promozionale delle campagne a pagamento, mentre in questo caso non lo sarebbe. “Tra l’altro alcuni post sono idonei a sviluppare un significativo impatto sui consumatori”, prosegue Dona. “Ad esempio, assume particolare rilevanza l’immagine pubblicata sul blog insanitypage (in foto uno dei post in questione, ndr), che conta quasi 2,5 milioni di followers ed è seguitissimo dagli adolescenti che, com’è noto, sono più vulnerabili di fronte all’attrazione esercitata dalla pubblicità”.


ARTICOLI CORRELATI