Usa: è battaglia legale tra Aldi e Lidl

Batavia (Illinois Usa) – È guerra, Oltreoceano, tra i giganti tedeschi del discount Aldi e Lidl. Lo scorso 1° marzo Aldi avrebbe infatti depositato una citazione in giudizio per il competitor Lidl e per due ex impiegati Aldi, oggi nelle file di Lidl: Bruna Maraccini e Colleen Savory. L’accusa è di aver sottratto e utilizzato a proprio vantaggio i progetti di espansione di Aldi negli Stati Uniti, dove il retailer conta di aprire 400 nuovi punti vendita entro il 2020, per un investimento di oltre 5 miliardi di dollari (il totale dei punti vendita dovrebbe salire da 1.800 a 2.400 entro il 2022). Lidl, nel dettaglio, avrebbe utilizzato queste informazioni per aprire, con anticipo, i propri punti vendita proprio nelle località scelte da Aldi. Lidl, che ha fatto il suo ingresso nel mercato Usa nel 2017, ha presto incontrato alcune difficoltà che l’hanno costretta a ridimensionare il suo iniziale progetto di espansione, passato da 100 a 50 punti vendita. A fine 2018, tuttavia, la catena ha acquistato 27 supermercati Best Market negli stati di New York e New Jersey per convertirli in punti vendita Lidl.


ARTICOLI CORRELATI