Zanoni (AssoBio): “Misure utili e incisive dal nuovo piano d’azione Ue per l’agricoltura bio”

Bologna – “Siamo molto soddisfatti per la notizia di un nuovo piano d’azione Ue per l’agricoltura biologica, fondamentale per concretizzare l’ambizione della strategie europee sulla biodiversità e del piano Farm to Fork”. Questo il commento di Roberto Zanoni, presidente di AssoBio, in merito al nuovo piano d’azione Ue che dovrebbe concentrarsi sia sullo sviluppo della produzione biologica che della domanda. “L’obiettivo della Commissione di arrivare a un 25% di superficie agricola biologica nella Ue entro il 2030 – continua Zanoni – trova così il sostegno di precisi obiettivi temporali e di un budget adeguato, che comprende lo stanziamento di 40 milioni di euro nel 2021 per la promozione del bio, un passo concreto per sensibilizzare il consumatore sui vantaggi della produzione biologica; Ora spetta alle diverse autorità nazionali adeguare i propri piani strategici per lo sviluppo rurale, con l’obiettivo di ridurre la dipendenza da pesticidi e antibiotici, ridurre il ricorso ai fertilizzanti chimici di sintesi, aumentare il benessere degli animali e invertire la perdita di biodiversità”. La consultazione pubblica lanciata dalla Commissione, che ha anche presentato la sua proposta di posticipare di un anno l’entrata in vigore del nuovo regolamento biologico, sarà aperta fino al 27 novembre.


ARTICOLI CORRELATI