Doc Sicilia: imbottigliato più che raddoppiato

Palermo – Il vino imbottigliato sotto le insegne della Doc Sicilia registra in questo inizio d’anno un aumento del 124% rispetto ai primi due mesi del 2017. Tra gennaio e febbraio, raggiunta quota 10.388.364 bottiglie, pari a 77.912 ettolitri. Con le stime di crescita che lasciano prevedere, per tutto il 2018, un imbottigliato pari a 60 milioni di bottiglie, contro i 29,5 milioni raggiunto l’anno scorso. Gli incrementi si hanno anche sul numero di superfici rivendicate: nella vendemmia 2017, 21.436 ettari contro i precedenti 10.695. “Questi dati di incremento non ci sorprendono e confermano l’interesse delle aziende alla Doc Sicilia”, commenta Antonio Rallo, presidente del Consorzio di tutela vini Doc Sicilia. “Un elemento importante è che nei primi due mesi del 2018 crescono tutte le altre Doc siciliane a conferma che, come in tutto il resto d’Italia, si punta sempre più ad un sistema di Denominazione che garantisce più qualità e più controlli in tutta la filiera sia in Italia sia all’estero”.

 

In foto: Antonio Rallo, presidente del Consorzio di tutela vini Doc Sicilia.


ARTICOLI CORRELATI