Emilia Romagna: Confagricoltura chiede sostegno immediato per le aziende agricole

2020-11-03T11:41:42+02:003 Novembre 2020 - 12:00|Categorie: Mercato|Tag: , , , , |

Bologna – Confagricoltura Emilia Romagna chiede sostegno immediato per l’agricoltura e gli agriturismi. “Non ci siamo mai fermati dall’inizio dell’emergenza sanitaria e adesso servono misure urgenti. In questo momento dell’anno si semina per il 2021”, sollecita Marcello Bonvicini, il presidente degli imprenditori agricoli di Confagricoltura Emilia Romagna. Attraverso i dati di Unioncamere Emilia Romagna emerge infatti una situazione critica per le aziende agricole, in quanto ne sono state chiuse 1.066 nel terzo trimestre dell’anno (-1,9% rispetto allo stesso periodo del 2019), e che può peggiorare in seguito ai provvedimenti del nuovo Dpcm. Oltre il 70% degli agriturismi emiliano-romagnoli sopravvive, infatti, grazie al reddito derivante dalla somministrazione dei pasti dalle 18 in poi e, in seguito all’ultimo Decreto, attualmente non è consentito agli agriturismi il servizio di food delivery. “Ci attendiamo che la Regione intervenga con una autorizzazione ad hoc, sull’esempio di quanto fatto nel lockdown della scorsa primavera e permetta alle strutture di fare le consegne a domicilio. Inoltre, l’agriturismo ha diritto agli stessi aiuti e interventi finanziari messi a disposizione per la ristorazione”, conclude il presidente Bonvicini.

Torna in cima