Guerra allo zucchero (5). Giorgio Santambrogio (VéGé): “Sbagliato tassare merendine e bibite”

2019-09-23T16:30:13+02:0023 Settembre 2019 - 16:30|Categorie: Dolci&Salati, Retail|Tag: , , |

Milano – Un nuovo parere contrario a sugar e fat tax. E’ quello di Giorgio Santambrogio, amministratore delegato del gruppo distributivo VéGé. “L’idea di tassare le merendine e le bibite gassate è sbagliata e si tradurrebbe solo in un aggravio dei costi per le famiglie e in una contrazione dei consumi, senza generare alcun tipo di output positivo in termini educativi”, dichiara in una nota. “E’ oltremodo scorretto generalizzare criminalizzando queste due categorie. L’educazione alimentare è una cosa molto importante e seria, e come tale andrebbe affrontata, non usandola come paravento per fare ulteriore cassa sulle spalle di famiglie e imprese. Non si fa educazione alimentare con le tasse ma attraverso campagne educative diffuse e capillari, a cominciare dalle scuole, ma anche all’interno dei punti vendita, come il progetto VéGé per Voi”. Il Gruppo, infatti, ha creato un canale digitale di educazione alimentare, dedicato gli acquirenti e visibile da smartphone direttamente in punto vendita, per spiegare concetti chiave dell’alimentazione, oltre alle caratteristiche dei prodotti a scaffale.

Torna in cima