Guerra allo zucchero (7). Maura Latini, Coop Italia: “Non serve tassare i prodotti, bisognare informare i consumatori”

Milano - Un nuovo parere negativo sulla tassazione di soft drink e merendine. Maura Latini, amministratore delegato di Coop Italia, a margine della presentazione della nuova campagna di comunicazione della catena, ha dichiarato al Corriere della Sera: "Tasse sui prodotti?Non sono mai d'accordo: anche se l'intenzione è buona, sono misure che vanno a discapito delle famiglie

2019-09-26T10:34:40+02:0026 Settembre 2019 - 10:34|Categorie: Dolci&Salati|Tag: , , |

Guerra allo zucchero (6). Francesco Mutti, Centromarca: “No a Stato che insegna ai cittadini cosa mangiare e bere tassando”

Milano - Anche Centromarca si schiera contro 'sugar e fat tax'. L'Associazione dell'industria di marca, che si è riunita ieri a Milano per l'assemblea privata, ha ribadito "il no all'aumento dell'Iva e a qualunque altra tassa sui consumi, perché siamo un po' spaventati quando sentiamo di uno Stato che vorrebbe insegnare ai cittadini cosa mangiare

2019-09-26T10:25:55+02:0026 Settembre 2019 - 10:16|Categorie: Dolci&Salati|Tag: , , |

Guerra allo zucchero (5). Giorgio Santambrogio (VéGé): “Sbagliato tassare merendine e bibite”

Milano – Un nuovo parere contrario a sugar e fat tax. E' quello di Giorgio Santambrogio, amministratore delegato del gruppo distributivo VéGé. “L’idea di tassare le merendine e le bibite gassate è sbagliata e si tradurrebbe solo in un aggravio dei costi per le famiglie e in una contrazione dei consumi, senza generare alcun tipo

2019-09-23T16:30:13+02:0023 Settembre 2019 - 16:30|Categorie: Dolci&Salati, Retail|Tag: , , |

Guerra allo zucchero (4). Luigi Di Maio, ministro degli Esteri: “Totalmente sbagliato parlare di nuovi balzelli”

Roma - Alza la voce Luigi Di Maio, neo ministro degli Esteri. Che interviene per bloccare in tronco la proposta di sugar e fat tax avanzata dal ministro dell'Istruzione, Lorenzo Fioramonti, e appoggiata anche dal premier Conte (leggi qui). In un post su Facebook, strilla: "Fermi tutti. Noi abbiamo come obiettivo quello di abbassare le

2019-09-25T12:36:46+02:0023 Settembre 2019 - 10:36|Categorie: Dolci&Salati, Mercato|Tag: , , , |

Guerra allo zucchero (3). Il mondo industriale contro la tassazione

Roma - L'industria si schiera contro la tassazione di merendine e bibite zuccherate (leggi qui). Vincenzo Boccia, presidente di Confindustria, si è detto contrario a "riprendere i soldi sulle imprese per trovare consenso". Gli fa eco Ivano Vacondio, presidente di Federalimentare: "Non si può continuare a tassare i consumi alimentari, che negli ultimi 10 anni

2019-09-25T15:53:40+02:0023 Settembre 2019 - 10:14|Categorie: Dolci&Salati, Mercato|Tag: , , , |

Guerra allo zucchero (2). Il premier Giuseppe Conte favorevole a tassare bibite e merendine

Roma - Giuseppe Conte, presidente del Consiglio dei ministri, ha espresso il suo parere favorevole alla proposta di Lorenzo Fioramonti, nuova guida del dicastero per l'Istruzione (leggi qui). Tassare bibite zuccherate e merendine. Durante l'incontro 'Atreju', a Roma, avrebbe dichiarato in merito al provvedimento: "Mi pare praticabile". E subito, sui Social, si scatena Matteo Salvini:

2019-09-23T09:59:37+02:0023 Settembre 2019 - 09:59|Categorie: Dolci&Salati, Mercato|Tag: , , , , , |

Guerra allo zucchero (1). Lorenzo Fioramonti, ministro Istruzione, vuole sugar e fat tax

Roma - Vorrebbe individuare delle mini imposte di scopo, come 'fat tax' o 'sugar tax', per colpire gli stili di vita poco sani e al tempo stesso finanziare la scuola. Lorenzo Fioramonti, neo ministro dell'Istruzione, ha già avanzato le sue proposte prioritarie. In effetti, nel novembre 2018 la commissione Finanze aveva approvato l'inserimento della 'sugar

2019-09-23T09:12:25+02:0017 Settembre 2019 - 12:01|Categorie: Dolci&Salati, Mercato|Tag: , , , , , |

ESTERI
Fat tax e sugar tax: la Danimarca fa marcia indietro

Copenaghen – Il governo danese, che all’inizio del 2012 ha introdotto imposte su birra, vino, cioccolata, bibite gassate, caffè, the e sigarette, fa marcia indietro. Le tassazioni su questi alimenti seguivano la fat tax introdotta nell’ottobre 2011: un incremento di 16 corone, pari a 2 euro circa, per ogni chilo di carne, burro e olio

2012-09-04T09:12:32+02:004 Settembre 2012 - 09:11|Categorie: Mercato|Tag: , , , |
Torna in cima